Vuoi ricevere maggiori informazioni su questa opera?

Clicca il tasto qui sotto e compila il form con i tuoi dati.
Il nostro team si metterà in contatto con te per darti tutte le informazioni che stai cercando.

Richiedi Scheda Tecnica Project Marta

Flflfllflll

Autore:

Anno:   

Galleria:   
Materiali:

Flflfllflll è una scultura in vetro appartenente alla serie Be Careful!, realizzata da Sabine Delafon nel 2013.

Misurante 210 x 40 cm, l’installazione si compone di 10 elementi di vetro in appoggio o incastro tra loro, alcuni riempiti per circa metà del loro volume con acqua distillata, ed un elemento ligneo alla cui estremità è fissata una lampadina che affianca il tutto per illuminare la composizione. L’opera ha un peso complessivo pari a circa 20 kg.

Be Careful! è un progetto affascinante e complesso, perchè attraverso la reinterpretazione di elementi in vetro si propone una riflessione su una struttura molto fragile.

La serie di sculture di solo vetro ed acqua è iniziata nel 2009, ad oggi conta una ventina di opere ed è un progetto da considerarsi ancora aperto.

Estratti dall’intervista tecnica a Sabine Delafon

“Tutto è cominciato da una collezione di ‘Boules de neige’ che ho iniziato quando avevo 12 anni. Nel 2000, a venticinque anni, ho iniziato a realizzare le mie “palle di neve” utilizzando dei bicchieri capovolti, sigillati con vetri tagliati su misura e silicone.“

“Il vetro è un materiale che nel tempo continua ad affascinarmi, anche se cambiano le modalità di utilizzo e gli intenti. Per le prime serie avevo accumulato molte fotografie ed oggetti, erano assemblaggi più figurativi, a tratti kitsch, più giocosi, chiaramente ricollegabili ed ispirati alle boules de neige. All’inizio abbinavo e inserivo al loro interno molti oggetti differenti, non tutti erano sigillati, non sempre c’erano liquidi, nelle diverse versioni l’elemento rincorrente è il vetro.”

“Ognuno di noi ha un’affinità con un materiale, nel mio caso il vetro è la materia che sento più affine. Per la trasparenza, la sua fragilità ma anche la sua resistenza, il suo riflesso, la sua particolare presenza nello spazio, la leggerezza e la tacita richiesta – nella sua silenziosa presenza – di prestare attenzione. Il vetro, all’occhio etereo, al tatto liscio e freddo, nel rompersi ha infatti la capacità di diventare un’arma  pericolosa.”

“Le forme che caratterizzano questi assemblaggi o totem sono spesso simile : forme rotonde che evocano la nascità, la fertilità, l’origine. Sono impostate sull’equilibrio tra il vuoto e l’acqua, elemento necessario alla base della vita, della creazione. Tendono a creare un’emozione di “arresto”. Sono a volte installazioni astratte, in alcuni casi sono ritratti ispirati a persone per forma ed altezza. “

“Per le opere di questa serie, è bene conoscere l’importanza della trasparenza. Gli elementi scelti anche per le altre sculture non sono mai opachi, il vetro può avere delle strisce, opaliscenze, delle decorazioni a rittagli e caratteristiche sulla superficie, ma il vetro deve sempre mantenere la sua trasparenza. “

Vuoi tutelare le tue opere con Project Marta?

CONTATTACI