Vuoi ricevere maggiori informazioni su questa opera?

Clicca il tasto qui sotto e compila il form con i tuoi dati.
Il nostro team si metterà in contatto con te per darti tutte le informazioni che stai cercando.

Richiedi Scheda Tecnica Project Marta

Gelsomino & Passiflora

Autore:

Anno:   

Galleria:   
Materiali: ,

Gelsomino & Passiflora è un trittico che si compone di tre pannelli da 30 x 60 cm caduno, raffiguranti, come suggerisce il titolo, una pianta di Passiflora ed una di Gelsomino.

Il dipinto è stato realizzato su una tela di lino grezza, senza preparazione, per accentuare ulteriormente il contrasto con i dettagli colorati delle piante. Il tratto è delineato da bordo a china nera, che ne evidenzia il tratto.

Sono state realizzate su commissione, ispirate alle piante scelte e cresciute dai proprietari, il cui accostamento è molto singolare per forme e colori, in linea con le idee dell’artista “Mi piace dipingere alberi e vegetali piuttosto che animali o persone proprio per l’energia che ne traggo e poi perché ho più libertà, anche di movimento.“

Estratti dall’intervista tecnica a Sophie Mühlmann:

“Ho iniziato il ciclo con una magnolia gialla, mi ha ispirato dopo averla sognata..Sogno un sacco! All’inizio utilizzavo di più i colori fluorescenti, poi pian pianino ho abbandonato quella sperimentazione, il voler trasmettere energia tramite colori così accesi. Mi piacerebbe che osservandoli il pubblico si interrogasse sulla simbologia delle piante che ritraggo, perchè ovviamente un ulivo ed un gelsomino hanno valori differenti.”

“Nel caso di una commissione presento il lavoro a chi me lo ha commissionato per personalizzare la scelta finale, dopodichè lavoro sulla tela. 

Inizio disegnando con la matita, così posso correggere, cercando di mantenere le proporzioni o le armonie che avevo dato sul bozzetto, magari aggiungendo o togliendo qualcosa, ma avendo a mente il disegno preparatorio e l’effetto finale desiderato.“

“Il lino come base mi piace molto, i colori della Liquitex per me sono i migliori ma ho utilizzato e provato molti altri pigmenti, della Ferrario, Maimeri, Corecore…faccio delle prove anche in base ai supporti, se utilizzo carta o tessuti, ad esempio, ed alle quantità che mi servono.“

“Nel caso dei trittici, la difficoltà è che li allestiscano tutti in piano, senza che uno sia anche solo di poco più inclinato dell’altro, anche se poi bastano piccoli accorgimenti per aggiustare. Per questa ragione, devono essere ancorati a muro piuttosto che esposti usando i cavi e i binari. “

Vuoi tutelare le tue opere con Project Marta?

CONTATTACI